di Spot Radiofonici

Uno speaker di spot radiofonici ha le conoscenze sufficienti del mezzo di comunicazione a cui darà la sua voce.

La voce per spot radiofonici, (la tipica pubblicità della radio), può avere un testo lungo e poco tempo, oltre ad essere un messaggio audio che non ha immagini che lo supportino, per cui la voce dell’annuncio, il voice over dello spot, deve trasmettere e ottenere empatia.

Sai che in Spagna lo spot radiofonico si chiama “Cuña”?

In Spagna chiamiamo Cuñas de Radio, Cuñas Radiofónicas o Cuñas Publicitarias il messaggio o formato pubblicitario per la radio perché, fino alla fine del XX secolo, la registrazione dei messaggi pubblicitari nelle emittenti radiofoniche veniva effettuata direttamente su degli stereo 8 o cassette composte da un nastro magnetico senza fine, anche se con una determinata durata. Cioè, quando la fine del nastro si univa all’inizio di questo, un tono registrato precedentemente faceva sì che la cassetta si fermasse proprio all’inizio della registrazione, lasciandola pronta per riprodursi senza il bisogno di riavvolgerla.

Ogni cassetta aveva una durata prestabilita, (10, 15, 20 secondi, ecc…)

Queste cassette venivano riprodotte introducendole a modo di “Cuneo”, cuña in spagnolo (perché rientrava esattamente nello spazio vuoto), in un riproduttore di cassette o “Cartuchero”.

In inglese, questo sistema è denominato “NAB Cartridge” e la stereo 8 o cassetta “Cart”.

Curioso, vero?

Ogni cassetta conteneva, di solito, un solo annuncio pubblicitario, per cui il messaggio pubblicitario alla radio adottò il nome di “Cuña de Radio” o “Cuña Radiofónica” ed ogni cassetta era una “Cuña Publicitaria”.

Ascolta alcuni spot radiofonici a cui ho dato la voce:

Cincopa WordPress plugin